Controllo e gestione dei focolai per prevenire la diffusione del Sars-CoV-2 nel comune di Cuglieri.

Data:

08 dicembre 2020

Immagine principale

Descrizione

Domani partirà a Cuglieri il progetto per il controllo dei focolai del virus nel nostro comune, grazie alla fattiva collaborazione dei medici curanti, del servizio di Igiene Pubblica del Distretto Ghilarza -Bosa. Il progetto prevede, dietro segnalazione dei medico curante, l'esecuzione di tamponi antigenici alle persone che hanno frequentato i contatti stretti dei positivi. Gli obiettivi che si pone il presente progetto, possono essere raggiunti solo con la collaborazione di tutti, chiediamo un ulteriore sforzo nel rispettare le restrizioni e tutte le regole imposte per la nostra sicurezza, è l’unico modo per isolare il virus ed evitare il contagio. Un caro saluti a tutti. Il Sindaco Presentazione Progetto Controllo e gestione dei focolai per prevenire la diffusione del Sars-CoV-2 nel comune di Cuglieri. Obiettivi Controllo della diffusione del virus Sars – Cov 2; Evitare lo spostamento delle persone all’esterno del paese, per effettuare i tamponi. Vista la diffusione del COVID 19 in tutto il nostro territorio, la sempre più crescente difficoltà del servizio di igiene pubblica dell’ATS/ARES a tenere sotto controllo i focolai che si stanno diffondendo tra i cittadini, si rende necessario attivare un intervento locale per arginare e controllare la diffusione del virus Sars-CoV-2 a Cuglieri. Si intende condurre un controllo mirato attraverso l’esecuzione di tamponi antigenici-rapidi, alle persone che ritengono essere venute a contatto (contatti secondari), con i contatti stretti dei casi positivi, i contatti stretti vengono seguiti e gestiti dall’Unità di crisi Locale e dal Servizio di Igiene Pubblica della ASSL di Oristano. I “contatti secondari” vengono individuati dai medici curanti in collaborazione con l’ amministrazione comunale, viene predisposto un elenco di persone che, in una data prestabilita, eseguiranno il tampone antigenico a Cuglieri, in Seminario nell’ex sala consiliare della Comunità Montana, le persone verranno contattate dal medico curante. Il progetto ha inoltre l’obiettivo di prevenire la diffusione del virus nelle due case di riposo presenti in paese, a tutto il personale delle due strutture verrà eseguito periodicamente il tampone antigenico. I risultati dei tamponi vengono comunicati agli utenti e gestiti dai medici curanti e da un referente dell’Amministrazione comunale, dal servizio di Igiene Pubblica, verrà predisposto un registro, per la sorveglianza epidemiologica, nel totale rispetto della pricacy dei cittadini. In caso di risultato positivo, verrà inviata la scheda dal CAM e dal medico curante al Servizio di Igiene pubblica. La spesa è totalmente a carico del comune. Il servizio anticovid a Cuglieri è esteso anche a chi privatamente e per motivi personali vuole eseguire il tampone antigenico senza spostarsi dal paese e in totale sicurezza, questo servizio è totalmente a carico dell’utente con il costo di 42 euro, si accede al servizio con la prescrizione del medico curante, il luogo è sempre il Seminario nell’ex sala consiliare della Comunità Montana. Il laboratorio individuato per l’acquisto e la processazione dei tamponi antigenici è il CAM di Oristano, accreditato dalla Regione Sardegna, il risultato della processazione si ha dopo 24 ore e viene trasmesso agli utenti, al medico curante e all’Amministrazione Comunale, e in caso di positività al Servizio di igiene Pubblica. I tamponi verranno eseguiti dal personale infermieristico dello Studio Associato infermieristico Prontoinfermieri in convenzione con il comune. La data di esecuzione del test sarà comunicata di volta in volta sulla pagina FB istituzionale e sull’APP MyCuglieri. Informazioni importanti riguardo al tampone antigenico, riportate nella scheda di consenso informato che ogni utente deve conoscere e firmare prima dell’esecuzione del tampone. I test Citest Covid-19 Antigen Rapid Test sono dei test diagnostici rapidi di tipo immunocromatografico per la rilevazione qualitativa di antigeni nucleoproteici specifici a SARS-CoV-2 presenti nel rinofaringe umano. Questi test sono destinati all’uso professionale diagnostico in vitro e sono da intendere come ausilio per la diagnosi precoce dell’infezione da SARS-CoV-2 nei soggetti che sospettano di essere infettati dal COVID-19. La concentrazione di antigeni nucleoproteici virali può variare nel corso della malattia e può scendere al di sotto del limite di rilevazione del test. In base ai risultati negativi del test non si può pertanto escludere un'eventuale infettività dei soggetti sottoposti all’esame. NOTA BENE: Qualunque sia il risultato del test sarà necessario proseguire nell’applicazione delle misure di prevenzione previste dalla legge. CHE COSA NON INDICA IL TEST Allo stato attuale l’unico test di conferma per Covid-19 riconosciuto è il test molecolare basato sull'identificazione di RNA virale dai tamponi nasofaringei, che viene eseguito attraverso la rete di laboratori identificata dal Ministero della Salute e secondo le indicazioni e prescrizioni delle autorità sanitarie. Il test antigenico (quale il test Citest Covid-19 Antigen Rapid Test) non può pertanto sostituire l’esecuzione di un tampone finalizzato alla esecuzione di un test molecolare per effettuare la diagnosi di un'infezione causata dal virus SARS-CoV2. ESECUZIONE DEL PRELIEVO Il prelievo consiste nella raccolta di materiale biologico da parte di un operatore sanitario, tramite un tampone (un sottile bastoncino cotonato) che viene inserito nella narice del paziente fino a raggiungere la parte superiore della faringe, dove avviene la raccolta del campione. Il materiale utilizzato è di tipo sterile monouso. L’esame non comporta particolari effetti collaterali; è tuttavia possibile che si avverta una lieve sensazione di fastidio alle zone interessate al prelievo. ESITO DEL TEST L’esito negativo suggerisce che l’organismo non sia stato esposto al virus fino al momento dell'esecuzione del test. La concentrazione di antigeni virali può variare nel corso della malattia e può scendere al di sotto del limite di rilevazione del test. Anche a fronte di un risultato negativo, perciò, non si può escludere con certezza l’infezione da SARS-CoV-2. Il risultato positivo del Test suggerisce la presenza del virus SARS-CoV-2 nell’organismo al momento dell'esecuzione del test. Si tratta di risultati preliminari, pertanto un risultato positivo non può essere letto in chiave diagnostica: in caso di esito positivo, è obbligatorio per il paziente sottoporsi al tampone rino-faringeo (attraverso un nuovo specifico prelievo) per la ricerca dell’RNA virale tramite RT-PCR. GRADO DI ATTENDIBILITÀ Citest Covid-19 Antigen Rapid Test Sensibilità: 96,40% Specificità diagnostica: 99,20% ACCESSO AL TEST ANTIGENICO L'accesso al test antigenico avverrà previa prescrizione del test in carta libera da parte del Suo medico di fiducia.

Pagina aggiornata il 23/02/2024